HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?
+39 06452216038
LIVE SUPPORT
Parla con un operatore

Hosting Per Te - HelpDesk

LIVE SUPPORT
Parla con un operatore
 
 Categorie Notizie
(13)Domini (3)dominio (28)Blog (61)Sicurezza (31)Wordpress (1)Cross-Site (1)vulnerabilità (7)wordpress (1)zero day (8)sicurezza (1)sitelock (16)News (1)google (1)indicizzazione (1)mobilegeddon (8)seo (18)Hosting (4)hosting (1)multi (1)reseller (1)rivenditore (1)provider (18)Email (28)Server (3)email (2)imap (1)imapsync (2)migrazione (1)posta (1)affiliazione (2)guadagnare (65)Ecommerce (3)e-commerce (1)ecommerce (3)VPN (1)wi-fi (1)backup (2)server (29)marketing (1)ppc (1)search-engine-optimization (1)seo pay-per-click (1)domini (2)gTLD (1)IP (1)IP-condiviso (1)IP-dedicato (2)cloud (1)virtuale (3)vps (21)Blogging (3)blog (2)blogging (42)CMS (3)cms (1)sito di successo (1)campagne e-mail (1)criptare dati (1)ssl (1)plugin e-commerce (1)newsletter (1)rivenditori (1)server vps smtp (1)SMTP (1)design responsivo (1)responsive design (1)responsive web design (2)hacking (4)malware (1)phishing (1)server upgrade (2)prestashop (2)campagna e-mail (3)e-mail marketing (1)contenuti sito (1)struttura pagina web (1)call-to-action (1)promozione sito (1)ottimizzare sito (1)cookie law (1)psicologia web design (1)vendita siti (1)website flipping (1)titolo (1)alternativa google analytics (2)monitoraggio (1)keyword (1)programmazione (1)facebook marketing (1)colori (2)clienti (1)privacy whois (1)crimini informatici (1)Cyber crime (1)search console di google (1)supporto managed (1)hacker (1)copyright (1)referrer spam (1)Split testing A/B (1)freelance (2)magento (1)Linux (2)Windows (1)upgrade piani hosting (1)Google SpeedTest (1)landing page (1)seo friendly (1)struttura link (1)errori wordpress (2)psicologia dei prezzi (1)metodi di pagamento (1)effetti sonori (2)APP (1)webmaster (1)fatturazione elettronica (1)sito web (1)backup wordpress (1)fan facebook (1)Exchange ActiveSync (1)POP3 (1)firma e-mail (1)web agency (1)ergonomia (1)editor (3)adwords (1)quality score (1)errori ecommerce (16)startup e business (1)errori azienda (1)sql injection (1)monetizzare (1)regole successo (1)nameserver (2)mailing list (1)responsive email (2)pec (2)bootstrap (1)Bing (1)Bing Ads (1)Foundation (3)framework (1)statistiche mobile (1)adwords per mobile (1)about page (1)chi siamo (1)seo vs ppc (1)errori webmaster principianti (20)SEO (1)PDF e SEO (1)ottimizzare pdf (36)strumenti (1)relazionarsi con i clienti (1)FAQ (1)tld srl (1)traffico (1)keywords (1)parole chiave (1)trend estero (3)statistiche (1)K.I.S.S. (1)plugin sicurezza wordpress (2)certificato ssl (1)template (1)black hat (1)Creative Common Zero (1)blog ecommerce (1)Google Smart Goals (1)web design (1)facebook ads (1)SFTP (1)FTP (1).htaccess (1)statistiche e-commerce (1)url brevi (2)cloud computing (1)HDD (1)grafici (1)librerie js (2)antivirus (1)framework css (1)Google Panda (2)Internet of Things (2)ransomware (1)TeslaCrypt (2)tecnologia (1)telelavoro (1)mobile friendly (1)proxy (2)cryptolocker (1)Processore AMD (1)rapporto clusit 2016 (1)truffe online (1)plugin monitoraggio (2)bug linux (1)ranking tools (1)social network (1)deep web (1)tor (1)plugin sottoscrizioni (1)link building (3)plugin wordpress (1)design (1)siti di successo (1)ottimizzare immagini (2)widget (1)sito monopagina (1)VPS Economici (1)trend del marketing (1)realtà aumentata (1)ip dinamico (1)progettazione sito (1)Redirect 301 e 302 (1)notifiche push (1)velocità sito (1)ottimizzazione contenuti (1)guadagnare con un blog (1)costi e-commerce (1)social media (1)frode amichevole (1)e-commerce wordpress (3)drupal (2)joomla (1)travel blog (1)php (1)chargeback (1)e-mail (1)plug-in video wordpress (1)sito sportivo (1)plug-in seo (1)drupal vs magento (1)portfolio (1)plug-in portfolio (1)sottodomini di terzo livello (1)sicurezza e-commerce (1)pubblicità su facebook (1)visualizza numero utenti (1)affiliate marketing (1)cartella nascosta android (1)creare app (2)Infiniband (1)Intel LGA 3647 (1)furto di dati sensibili (1)marketing diretto (1)record DNS (2)ddos (1)Mobile shopping (1)Malware su Skype (1)virus (1)youtube (1)seo immagini (1)web marketing (1)vendita online (1)food blogger (1)Plesk Onyx (1)Bug Fedora ed Ubuntu (1)Micro SSD (1)IoT (1)Chip Kaby Lake (1)primo e-commerce (1)blog di fitness (2)plug-in WordPress (1)SPF e DKIM (1)Cyber sicurezza (1)file robots.txt (1)AMD Naples (1)Vulnerabilità REST API WordPress (1)trasferimento da Blogger a WordPress (1)plug-in WordPress per musicisti (1)Crittazione (2)CPU (1)Legge antibufale (1)Strumenti di marketing (1)CPU AMD (1)nda (1)Let's Encrypt (1)Hosting Linux o Windows (1)progress bar (1)blog di cucina (1)PrestaShop oppure WooCommerce (1)carte di credito (1)librerie javascript (1)DDR5 (1)plugin monetizzazione (1)Wireless (2)drag and drop (1)web server (1)Curricula digitali (1)name server (1)Autenticazione a due fattori (1)Trend Tech (1)business online (1)Keylogger (1)infopreneur (1)E-book (1)WanaKiwi (1)file LNK (1)hub (1)router (1)switch
Feed RSS
Notizie
nov
23

cms vs frameworkLa domanda che spesso ci si pone nel momento in cui si decide di creare un sito complesso è quale sia lo strumento più adatto per portare a termine il progetto;  meglio utilizzare un CMS oppure un Framework?

La scelta tra i due va effettuata in funzione di quattro caratteristiche principali che contraddistinguono CMS e Framework. In questo articolo analizzeremo insieme le peculiarità dei due strumenti e cercheremo di capire quale strumento utilizzare in funzione delle esigenze progettuali del sito.

 

Definizioni

Prima di procedure con l’analisi delle caratteristiche dei due strumenti è opportuno darne una breve definizione

CMS – Un CMS (acronimo di Content Management System) è un’applicazione web pronta all’uso; si tratta, in parole povere, di un sito preconfezionato, che è possibile personalizzare ed estendere con i sistemi messi a disposizione dall’applicazione stessa, ovvero moduli, plug-in, oppure mettendo mano al codice stesso dell’applicazione.

Framework – Un Framework, invece, è un ambiente di sviluppo che include software di supporto, librerie, un linguaggio per gli script e software in grado di  mettere insieme le varie componenti di un progetto. Le librerie messe a disposizione del frame work consentono la gestione e l’interrogazione (i.e queries) dei database per la presentazione, l’analisi e l’elaborazione dei dati da presentare ai clienti.

 

 

Differenze

La scelta dello strumento per lo sviluppo di un sito complesso deve basarsi su quattro aspetti principali:

Sicurezza
La sicurezza del proprio sito è uno degli aspetti principali di cui preoccuparsi.  Il sito che si andrà a costruire dovrà necessariamente essere in grado di difendersi da eventuali attacchi informatici che potrebbero comportare gravi perdite economiche e di immagine alla tua azienda.
la maggior parte dei CMS più conosciuti sono open source. Il codice è messo a disposizione di chiunque intenda creare plug-in, moduli o widgets, ma è a disposizione anche di chi intenda sfruttare eventuali falle nel codice stesso.  E’ importante, quindi, mantenere sempre aggiornati i plug-in installati e di installare le ultime versioni proposte da sviluppatori accertandosi che le fonti siano attendibili e confermate dalla comunità.

I siti costruiti con i Framework sono più sicuri.  Il codice creato ad hoc dallo sviluppatore è più difficile da violare.  Molti Framework, inoltre, dispongono di funzionalità di crittazione e di protezione da alcune delle vulnerabilità più comuni come:

  • SQL injection
  • Cross Site Scripting (XSS)
  • Cross Site Request Forgery (CSRF)

 

Flessibilità
Progetti complessi possono richiedere funzionalità particolari ed integrazioni di applicazioni sviluppate da terse parti.  Il sito potrebbe avere la necessità di effettuare operazioni legate ad altri sistemi indipendenti.  Può, per esempio, dover integrare un CRM oppure collegarsi ad un sistema di gestione indipendente degli ordini dei clienti.

I CMS, pur offrendo una vasta scelta di applicativi in grado di rispondere alla eventuali esigenze di un sito, non sono certo molto flessibili.  Essendo pensati e creati per accontentare esigenze diverse, possono necessitare di modifiche di non facile implementazione.  I framework, invece, grazie alle librerie messe a disposizione, rendono meno gravoso il processo di personalizzazione ed il conseguimento del risultato desiderato.

 

Aggiornamenti
Come abbiamo già detto gli aggiornamenti sono di fondamentale importanza.  Soprattutto quelli legati alla sicurezza del proprio sito.  I CMS sono soggetti a continui aggiornamenti; quelli più comuni sono legati a:

  • Security patch
  • Nuove funzionalità
  • SEO
  • Nuovi plug-in

Per i Framwork gli aggiornamenti non sono così frequenti. 

 

User Experience

La natura dei CMS è legata principalmente alla facilità di gestione del sito.  Aggiornamenti dei contenuti e la gestione ordinaria del sito può essere effettuata da chiunque, anche da chi non ha alcuna competenza informatica.  I temi responsive, inoltre, (i.e mobile ready) sono ormai largamente diffusi.

Per i Framework il concetto di responsiveness richiede un maggiore impegno da parte degli sviluppatori anche se le librerie messe a disposizione semplificano parecchio il compito.

 

 

Conclusione

Usare un CMS significa in pratica utilizzare estensioni per un’applicazione la cui struttura è ben definita e non può essere facilmente modificata, salvo mettere mano al codice del CMS stesso. Con un Framework, invece, l’applicazione viene progettata e programmata fin dal principio avvalendosi di librerie e software di supporto.  La scelta finale sta soltanto a chi si occuperà della creazione della progettazione e creazione del sito e dovrà tenere conto degli aspetti principali legati al progetto considerando quanto riportato in questo articolo ed in funzione delle peculiarità del futuro sito.

 

L'articolo CMS o Framework:  quale scegliere? sembra essere il primo su Blog Hosting Per Te.


Leggi dell'altro »



mag
11

Ecommerce wordpressIl detto “il diavolo nasconde la coda nei dettagli” sembra trovare una perfetta corrispondenza nell’implementazione di un e-commerce tramite WordPress.  Scegliere un plug-in e-commerce senza che sia stato effettuato uno studio preliminare può creare non pochi problemi.  Una fase di studio è di progettazione è di fondamentale importanza se si vuole evitare di commettere errori che possono alla lunga pregiudicare la riuscita della nostra idea imprenditoriale.  Nel post di oggi illustreremo gli aspetti principali da analizzare durante la scelta della nostra soluzione e-commerce. Concluderemo l’articolo con una lista dei migliori plug-in e-commerce al momento presenti sul mercato.

 

Prezzo

Creare un e-commerce con funzionalità minime non richiede nessun tipo di investimento. La maggior parte dei plug-in e-commerce in circolazione sono gratuiti. Ma se intendiamo utilizzare alcune funzionalità particolari allora dovremmo mettere mano al portafogli e deputare parte del nostro budget all’acquisto di determinate estensioni.  Studiare con attenzione eventuali funzionalità aggiuntive e compararle con quelle offerte da altri plug-in e-commerce è una delle attività da svolgere durante la nostra fase di studio.  Creare una tabella sinottica che confronti prezzi, funzionalità, pro e contro di ciascuna estensione in funzione delle esigenze sia presenti che future consentirà di effettuare la scelta migliore e di evitare di spendere più del dovuto.

 

 

RWD – Design responsivo

Lo abbiamo sentito ripetere più di una volta; I tempi sono cambiati e trascurare il fatto che sempre più utenti navigano ed effettuano acquisti tramite tablet e/o smartphone significa perdere gradualmente ed inesorabilmente terreno ponendo una pesante ipoteca sui nostri futuri fatturati. 

La soluzione e-commerce che andrai a scegliere dovrà essere in grado di adattarsi graficamente in modo automatico al dispositivo sul quale verrà visualizzato. Sia desktop che portatile. 

 

 

Facilità d’uso

Chi è alle prime armi crede che l’implementazione di un e-commerce nasca e finisca nell’upload del plug-in stesso. Non è proprio così. Le attività da svolgere in back office sono molteplici; Tracciare gli ordini, gestire l’inventario, rimuovere i prodotti obsoleti, modificare i prezzi sono solo alcune delle attività da svolgere regolarmente.  Per questo motivo è importante valutare in che modo il nostro plug-in gestisca queste attività e la facilità d’uso delle interfacce per ognuna di esse.

 

 

Pagamenti

In diverse occasioni mi è capitato di visitare siti graficamente accattivanti di facile consultazione per poi arrivare al check-out e trovarmi con opzioni di pagamento limitate.  Un esempio abbastanza comune è l’impossibilità di gestire pagamenti tramite PayPal.
Assicurarsi che il plug-in offra molteplici modalità di pagamento in modo tale da rispondere alle diverse esigenze dei futuri clienti.

 

SEO

Scegliere un plug-in in grado di implementare e supportare le varie strategie SEO che porrete in essere.  La soluzione e-commerce deve consentire l’inserimento di meta data per le categorie e per i tag, supportare l’HTML5, i meta titoli e le meta descrizioni per ogni prodotto inserito.

 

 

Sicurezza

Mai trascurare la sicurezza del proprio sito. Subire un attacco e perdere dati importanti significa compromettere il futuro della propria attività. Immagina, per esempio, quali sarebbero le conseguenze legate al furto di dati legati alle carte di credito dei tuoi clienti.

Cercare un plug-in con soluzione PCI DDS per la gestione delle carte di credito.  PCI è un acronimo che sta per Payment Card Industry e DDS per Data Security Standard.

 

 

Funzionalità

Elenchiamo di seguito alcune funzionalità che un buon plug-in deve offrire:

  • Supporto movimento magazzino
  • Gestione Clienti
  • Gestione degli ordini
  • Creazione Rapporti
  • Implementazione e gestione programmi di affiliazione
  • Gestione prezzi per categoria
  • Gestione estensioni ed integrazioni

Valutare, inoltre, quali saranno le funzionalità che potrebbero servirci non solo nell’immediato ma anche quando il sito raggiungerà volumi di traffico importanti e necessiterà di funzionalità aggiuntive.

Un maggior volume di traffico comporta l’uso di maggiori risorse.  Installare il CMS su un server non idoneo può compromettere le performance del sito e risultare in penalizzazioni a livello di indicizzazione. E’ imperativo affidarsi ad un provider affidabile con una struttura consolidata ad alta scalabilità.

 

 

Supporto

Prima o poi arriva il momento in cui ci si trova a dover dare risposta ad un problema tecnico legato al proprio e-commerce.  Poter contare su una comunità più o meno vasta capace di fornire le risposte ai nostri problemi è fondamentale.  Visitare i forum legati ai plug-in selezionati e capire qual è quello maggiormente seguito e con la comunità di utenti più estesa. Per altre problematiche, di altra natura, è ovviamente sempre possibile rivolgersi al supporto del proprio provider.

 

 

Lista plug-in

Ora che si conoscono quali sono gli aspetti da analizzare riportiamo una lista non esaustiva di alcune piattaforme e-commerce:

WooCommerce

Ottimo plug-in che consente di implementare in brevissimo tempo un e-commerce professionale.

Di facile utilizzo ed esteticamente accattivante ha inclusa un’estensione per i pagamenti online.  Grazie all’alto numero di estensioni disponibili ed ai 6 milioni di download è da molti considerata la soluzione e-commerce migliore.

 

Easy Digital Downloads

Soluzione adatta a coloro che intendo offrire prodotti digitali (pdf, temi, plug-in, file video e audio, ecc.). Ha una interfaccia intuitiva ed è contraddistinto da alcune peculiarità legate ai prodotti digitali (ad esempio la possibilità di controllare la scadenza delle licenze software degli articoli acquistati).

 

iThemes Exchange

Utilizzato da coloro che oltre all’e-commerce necessitano di una soluzione per gestire eventuali sottoscrizioni degli utenti. Ha una interfaccia molto semplice e può essere implementato in pochi minuti.

La soluzione basic è gratuita.

 

MarketPress

MarketPress è graficamente ben fatto, sicuro e facile da utilizzare. Gestisce la maggior parte delle modalità di pagamento ed offre un vasto numero di temi e di stili tra cui scegliere.

 

Cart66

Facilità d’uso, varie tipologie di prodotti, gestione magazzino, gestione valute, integrazione programma di affiliazione e molto altro. Un e-commerce a tutto tondo che segue le orme del ben più famoso WooCommerce.

 

 

Cosa possiamo fare per voi

Qualunque sia la vostra scelta, HostingPerTe offre ai propri clienti diversi pacchetti ideati specificamente per garantire le massime prestazioni e facilità d’uso per i CMS più diffusi. I pacchetti sono hostati su server specificatamente configurati in base alle specifiche tecniche di ogni CMS.

L'articolo Soluzione e-commerce per WordPress. Criteri ed opzioni sembra essere il primo su Blog Hosting Per Te.


Leggi dell'altro »



mag
4
Migrazione Gratuita CMS
04 mag 2015 10:14

Migrazione CMSChi si è cimentato almeno una volta nella migrazione del proprio CMS sa quanto sia tedioso ed arduo trasferire l’intero sito senza perdere contenuti, posta e database.  Da oggi questo non è più un problema. Il nuovo servizio gratuito Site Migration di Hostingperte offre una soluzione veloce ed efficace al trasferimento del tuo CMS.

 

 

 

Provider e CMS

Il nostro servizio di Site Migration funziona con tutti i pacchetti hosting di qualsiasi provider e con tutti i servizi di posta elettronica abilitati al protocollo IMAP:

 

Tipi di Hosting:

  • Shared Hosting
  • Application Hosting
  • Virtual Servers
  • Dedicated Servers

 CMS:

  • WordPress
  • Joomla
  • Magento
  • PrestaShop
  • Drupal

 Abbiamo già fatto migrazioni da…

  • GoDaliy
  • 1and1
  • Hostgator
  • Aruba
  • Register
  • Serveplan
  • Seeweb
  • Seflow
  • e molti altri….

 

 

Procedura

Gli step da seguire per effettuare la migrazione sono molto semplici:

  1. Effettuate l’ordine del vostro pacchetto hosting CMS all’indirizzo: http://www.hostingperte.it/hosting-cms.html
  2. Dopo aver ricevuto l’email di attivazione del servizio accedere nell’area clienti ed aprire un ticket nella sezione “Migrazioni” e specificare i seguenti dati:
    • Nome del Dominio da migrare:
    • Tipologia di Hosting: Linux o Windows
    • Indirizzo server FTP:
    • Nome Utente FTP:
    • Password FTP:
    • Directory del sito web (dove si trova il CMS installato):
    • Indirizzo MySQL:
    • Utente MySQL:
    • Password MySQL:
    • Nome database:
    • Nomi delle caselle di posta elettronica:
    • Password delle caselle di posta elettronica:
    • Eventuali annotazioni:

 

 

Tempistica

La tempistica è in funzione della mole di dati da trasferire. In media il trasferimento avviene tra le 24 e le 48 ore.

 

 

Sito sempre online

Il nostro team trasferirà i contenuti senza causare down al sito web.
Durante il processo di migrazione il sito web e la posta elettronica sarà presente contemporaneamente sul vecchio e sul nuovo spazio web.
In primo luogo sarà copiato tutto il contenuto sito web, databases e posta elettronica sul nuovo spazio hosting e solo dopo aver verificato il suo corretto funzionamento si darà luogo alla migrazione del dominio presso Hosting Per Te.
Se la migrazione riguarada un sito di e-commerce o grandi comunità si provvederà ad un contatto diretto con il cliente per concordare i tempi e le modalità del trasferimento.

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci.  Il nostro team ti fornirà tutte le informazioni di cui hai bisogno.

L'articolo Migrazione Gratuita CMS sembra essere il primo su Blog Hosting Per Te.


Leggi dell'altro »







Hosting Per Te
© 2015 - ARMADA
Partita IVA 00873530943
REA IS-38469
Tel +39 06452216038
Fax +39 0689280222
Il tuo IP: 54.82.93.116
Hosting Per Te Facebook   Hosting Per Te Twitter   Hosting Per Te Blog
ARMADA
Chiedi ad un nostro Operatore