HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?
+39 06452216038
LIVE SUPPORT
Parla con un operatore

Hosting Per Te - HelpDesk

LIVE SUPPORT
Parla con un operatore
 
 Categorie Notizie
(13)Domini (3)dominio (28)Blog (61)Sicurezza (31)Wordpress (1)Cross-Site (1)vulnerabilità (7)wordpress (1)zero day (8)sicurezza (1)sitelock (16)News (1)google (1)indicizzazione (1)mobilegeddon (8)seo (18)Hosting (4)hosting (1)multi (1)reseller (1)rivenditore (1)provider (18)Email (28)Server (3)email (2)imap (1)imapsync (2)migrazione (1)posta (1)affiliazione (2)guadagnare (65)Ecommerce (3)e-commerce (1)ecommerce (3)VPN (1)wi-fi (1)backup (2)server (29)marketing (1)ppc (1)search-engine-optimization (1)seo pay-per-click (1)domini (2)gTLD (1)IP (1)IP-condiviso (1)IP-dedicato (2)cloud (1)virtuale (3)vps (21)Blogging (3)blog (2)blogging (42)CMS (3)cms (1)sito di successo (1)campagne e-mail (1)criptare dati (1)ssl (1)plugin e-commerce (1)newsletter (1)rivenditori (1)server vps smtp (1)SMTP (1)design responsivo (1)responsive design (1)responsive web design (2)hacking (4)malware (1)phishing (1)server upgrade (2)prestashop (2)campagna e-mail (3)e-mail marketing (1)contenuti sito (1)struttura pagina web (1)call-to-action (1)promozione sito (1)ottimizzare sito (1)cookie law (1)psicologia web design (1)vendita siti (1)website flipping (1)titolo (1)alternativa google analytics (2)monitoraggio (1)keyword (1)programmazione (1)facebook marketing (1)colori (2)clienti (1)privacy whois (1)crimini informatici (1)Cyber crime (1)search console di google (1)supporto managed (1)hacker (1)copyright (1)referrer spam (1)Split testing A/B (1)freelance (2)magento (1)Linux (2)Windows (1)upgrade piani hosting (1)Google SpeedTest (1)landing page (1)seo friendly (1)struttura link (1)errori wordpress (2)psicologia dei prezzi (1)metodi di pagamento (1)effetti sonori (2)APP (1)webmaster (1)fatturazione elettronica (1)sito web (1)backup wordpress (1)fan facebook (1)Exchange ActiveSync (1)POP3 (1)firma e-mail (1)web agency (1)ergonomia (1)editor (3)adwords (1)quality score (1)errori ecommerce (16)startup e business (1)errori azienda (1)sql injection (1)monetizzare (1)regole successo (1)nameserver (2)mailing list (1)responsive email (2)pec (2)bootstrap (1)Bing (1)Bing Ads (1)Foundation (3)framework (1)statistiche mobile (1)adwords per mobile (1)about page (1)chi siamo (1)seo vs ppc (1)errori webmaster principianti (20)SEO (1)PDF e SEO (1)ottimizzare pdf (36)strumenti (1)relazionarsi con i clienti (1)FAQ (1)tld srl (1)traffico (1)keywords (1)parole chiave (1)trend estero (3)statistiche (1)K.I.S.S. (1)plugin sicurezza wordpress (2)certificato ssl (1)template (1)black hat (1)Creative Common Zero (1)blog ecommerce (1)Google Smart Goals (1)web design (1)facebook ads (1)SFTP (1)FTP (1).htaccess (1)statistiche e-commerce (1)url brevi (2)cloud computing (1)HDD (1)grafici (1)librerie js (2)antivirus (1)framework css (1)Google Panda (2)Internet of Things (2)ransomware (1)TeslaCrypt (2)tecnologia (1)telelavoro (1)mobile friendly (1)proxy (2)cryptolocker (1)Processore AMD (1)rapporto clusit 2016 (1)truffe online (1)plugin monitoraggio (2)bug linux (1)ranking tools (1)social network (1)deep web (1)tor (1)plugin sottoscrizioni (1)link building (3)plugin wordpress (1)design (1)siti di successo (1)ottimizzare immagini (2)widget (1)sito monopagina (1)VPS Economici (1)trend del marketing (1)realtà aumentata (1)ip dinamico (1)progettazione sito (1)Redirect 301 e 302 (1)notifiche push (1)velocità sito (1)ottimizzazione contenuti (1)guadagnare con un blog (1)costi e-commerce (1)social media (1)frode amichevole (1)e-commerce wordpress (3)drupal (2)joomla (1)travel blog (1)php (1)chargeback (1)e-mail (1)plug-in video wordpress (1)sito sportivo (1)plug-in seo (1)drupal vs magento (1)portfolio (1)plug-in portfolio (1)sottodomini di terzo livello (1)sicurezza e-commerce (1)pubblicità su facebook (1)visualizza numero utenti (1)affiliate marketing (1)cartella nascosta android (1)creare app (2)Infiniband (1)Intel LGA 3647 (1)furto di dati sensibili (1)marketing diretto (1)record DNS (2)ddos (1)Mobile shopping (1)Malware su Skype (1)virus (1)youtube (1)seo immagini (1)web marketing (1)vendita online (1)food blogger (1)Plesk Onyx (1)Bug Fedora ed Ubuntu (1)Micro SSD (1)IoT (1)Chip Kaby Lake (1)primo e-commerce (1)blog di fitness (2)plug-in WordPress (1)SPF e DKIM (1)Cyber sicurezza (1)file robots.txt (1)AMD Naples (1)Vulnerabilità REST API WordPress (1)trasferimento da Blogger a WordPress (1)plug-in WordPress per musicisti (1)Crittazione (2)CPU (1)Legge antibufale (1)Strumenti di marketing (1)CPU AMD (1)nda (1)Let's Encrypt (1)Hosting Linux o Windows (1)progress bar (1)blog di cucina (1)PrestaShop oppure WooCommerce (1)carte di credito (1)librerie javascript (1)DDR5 (1)plugin monetizzazione (1)Wireless (2)drag and drop (1)web server (1)Curricula digitali (1)name server (1)Autenticazione a due fattori (1)Trend Tech (1)business online (1)Keylogger (1)infopreneur (1)E-book (1)WanaKiwi (1)file LNK (1)hub (1)router (1)switch
Feed RSS
Notizie
nov
12

risoluzione-problemi-bloggingL’entusiasmo iniziale spesso porta a fantasticare sulle migliaia di visite che il proprio blog attirerà ogni giorno e sulla possibilità di poter finalmente lasciare il proprio lavoro 9:00 – 18:00.  Il trascorrere del tempo e risultati non proprio fantastici iniziano, però, ad affievolire la speranza di poter gestire un blog di successo.

Se è ormai acclarato che il blogging non è un’attività in grado di produrre risultati dall’oggi al domani è anche vero, però, che se a distanza di sei mesi o più il proprio blog è praticamente morto è probabile che qualche errore sia stato commesso.

In questo articolo analizzeremo alcuni errori comuni ed offriremo diversi suggerimenti per risolverli.

 

 

Temi poco interessanti

E’ lapalissiano, ma va comunque detto; Un blog funziona se le persone trovano interessanti gli articoli pubblicati e decidono di frequentarlo con regolarità.  Ad esempio, se il blog ricalca le orme di un diario personale, è importante fornire anche spunti di riflessione e, quando possibile, qualche “perla di saggezza” che stimoli la mente dei lettori.

Qual è il target al quale il blog si rivolge?  In che modo puoi soddisfare le esigenze culturali ed informative dei tuoi lettori?

Non essere troppo rigido e non lasciare che le tue idee e le tue convinzioni ti portino a trascurare temi importanti per i frequentatori del blog.  Maggiore sarà l’interesse suscitato dai tuoi articoli e più alte sono le probabilità che il blog diventi uno dei punti di riferimento per gli utenti del web.

 

 

Costanza

Ogni quanto tempo aggiorni il tuo blog e pubblichi un articolo?

Inserire un  paio di post al mese non è certo il modo migliore per attirare l’attenzione.

Imporsi delle scadenze è importante per far si che il blog respiri e viva con regolarità.  I lettori apprezzano e premiano la costanza.

Importante, ovviamente, è mantenere comunque alta la qualità dei propri post.  Non sacrificare il valore dei contenuti in nome di una maggior frequenza di pubblicazione.

 

 

Evitare la ricerca di risultati veloci

Ti aspettavi migliaia di visita fin dalla prima settimana?

Se il tuo obiettivo principale è quello di creare una audience che permetta al tuo blog di generare reddito forse è arrivato il momento di rivedere i tuoi goal. Il successo di un blog non può prescindere da una programmazione di lungo termine e sicuramente non può trascurare l’implementazione di obiettivi legati alla risoluzione delle problematiche collegate al gestione e promozione di un sito/blog.

Stabilisci una road map ed imponiti piccoli obiettivi in grado di condurre il sito al meritato successo.

 

 

Scarsa promozione

Gestire un blog non significa solo creare dei contenuti, ma anche impegnarsi nella loro promozione.

Se ancora non hai una mailing list, sai già quale sarà il tuo prossimo obiettivo.

Cerca, inoltre, siti e blog vicini agli argomenti da te trattati e fagli sapere che esiste un post che tratta un argomento a loro affine.  Consigliamo l’uso di strumenti come, per esempio, Buzzsumo in grado di trovare persone che hanno di recente condiviso articoli simili al tuo. Contattale e chiedigli di fare altrettanto con il tuo post.

 

Questi sono alcuni suggerimenti che dovrebbero indirizzarti nella giusta direzione o, quantomeno, fornirti degli spunti di riflessione.  Analizza con attenzione il tuo blog ed attua tutte le modifiche necessarie affinché il tuo sito spicchi il volo e raggiunga gli obiettivi prefissati.

L'articolo Perché il tuo blog non crea risultati? sembra essere il primo su Blog Hosting Per Te.


Leggi dell'altro »



mag
30
5 motivi per creare un blog
30 mag 2016 08:08

creare un blogSe non ti interessa far crescere la tua azienda, vendere di più, aumentare l’interesse dei potenziali clienti verso i tuoi prodotti/servizi allora chiudi questa pagina e non andare oltre con la lettura di questo articolo.

Se sei ancora qui e non hai proseguito la tua navigazione hai appena compiuto il primo passo verso la creazione ed implementazione del tuo blog aziendale.

 

 

Un errore che spesso si commette è quello di ritenere gli articoli presenti in un blog destinati a contribuire all’ottimizzazione del sito per un limitato periodo temporale.  Così non è.  La capacità di un articolo di apportare un valore aggiunto al sito al quale è collegato è duratura nel tempo e non si esaurisce immediatamente dopo la sua pubblicazione.

Ecco in che modo un blog contribuisce alla crescita di un sito e di un’azienda.

 

SEO

L’ottimizzazione di un sito ed il conseguente miglioramento in termini di indicizzazione non può che apportare linfa vitale all’attività svolta.  L’algoritmo di Google premia quei siti caratterizzati da continui aggiornamenti in termini di contenuti;  è quindi sicuramente tuo interesse creare e pubblicare frequentemente articoli correlati all’attività svolta.

 

 

Fidelizzazione del brand

Un blog costituisce un’opportunità per approfondire concetti importanti che riguardano il settore di appartenenza.  Ad esempio un articolo può essere un modo per rispondere in maniera adeguata ed approfondita a domande frequenti poste dai tuoi clienti.  Post simili, incentrati su problemi comuni, stimoleranno i navigatori a visitare di frequente il tuo blog.

 

 

Targetizzazione

Un blog è un ottimo mezzo messo a disposizione di coloro che intendono raggiungere un pubblico ben preciso accomunato da un interesse comune o da un luogo geografico definito.  Se si gestisce un’agenzia immobiliare in una determinata città, creare un articolo che intercetti quei navigatori che utilizzeranno come termini di ricerca qualcosa del tipo: “agenzia immobiliare a <nome_città>”.

 

 

Monitorizza i risultati

Grazie a Google analytics è possibile monitorare i singoli articoli e capire quali siano gli argomenti che maggiormente interessano i visitatori, dove si trovano, a che ora gli articoli vengono letti e molte altre informazioni utili per la tua attività.

 

 

Ottimizza i tuoi sforzi

Il lavoro del blogger non finisce con la pubblicazione dell’articolo, ma prosegue con l’analisi degli interessi dei lettori, rispondendo ai loro commenti, e divulgando il più possibile l’articolo anche e soprattutto tramite i social media.  I risultati di tale lavoro non tarderanno a palesarsi.

L'articolo 5 motivi per creare un blog sembra essere il primo su Blog Hosting Per Te.


Leggi dell'altro »



apr
30

Il tuo blog

E’ risaputo, una strategia ormai consolidata valida per startup, aziende di lungo corso o Freelancer è quella legata ai blog.  Esperti del settore  ritengono l’implementazione di un blog uno dei modi migliori per attirare l’attenzione di potenziali clienti e dare maggiore credibilità al proprio marchio.  Una recente statistica attribuisce ai blog una crescita del traffico sul sito di circa il 126% rispetto ai siti che non ne hanno uno.  Come iniziare, quali sono gli step da seguire e dove reperire le risorse necessarie per un blog di successo lo vedremo nell’articolo che segue.

 

Perché il blog

  • Economico – E’ il modo più economico per pubblicizzare la propria azienda su internet.  Tra tutte le strategie di marketing che è possibile implementare e che generano un flusso di traffico verso il proprio sito, quella legata ad un blog è senza dubbio quella economicamente più conveniente.  Anche se creare e gestire un blog comporta un lavoro costante di ricerca e di creazione di articoli e di promozione dei post, un blog costa molto meno di una campagna Facebook o Google.
  • SEO – I blog consentono di indicizzare il 424% di pagine in più rispetto ai siti che non utilizzano questo strumento e consentono un aumento di link indicizzati di circa il 97%.  Se si vuole risalire le SERP (Search Engine Results Page) di Google per determinate parole chiave, un blog può aiutarti nell’intento.  Pubblicare contenuti di qualità significa fornire contenuti che vale la pena condividere e che l’algoritmo di Google premia con una miglior indicizzazione.
  • Più visitatori –  Di vitale importanza per qualunque azienda è attirare l’attenzione dei potenziali clienti con contenuti utili ed accattivanti.  Creare articoli in grado di fornire soluzioni a problemi o di chiarire aspetti ostici consente, tra le tante cose, di alleggerire il carico di lavoro del supporto clienti.
  • Concorrenza – E’ probabile che i tuoi concorrenti siano già attivi con un loro blog.  Non adeguarsi significa perdere gradualmente terreno e di cedere clienti ad altre aziende.  Controllare l’attività dei concorrenti, conoscere le loro mosse, gli articoli pubblicati, le loro offerte, ci permette di porre in essere strategie di marketing migliori e più efficaci.

 

 

Audience

Prima di avventurarci nella implementazione di un blog è opportuno effettuare una analisi sui nostri clienti attuali e potenziali.  Occorre individuare:

  • Il loro profilo: Area lavorativa di appartenenza, dimensioni azienda, titoli di studio, hobby, ecc.
  • Dati demografici: età, sesso, reddito, ecc.
  • Interessi: Esigenze, problematiche, progetti, ecc.
  • Fonti: Individuare quali sono le fonti che utilizzano per ottenere informazioni e dove in genere trascorrono il loro tempo sul web (social network, blog, forum)
  • Dispositivi: Il dispositivo in genere utilizzato per le loro ricerche
  • Orari in cui effettuano le loro ricerche

Tutte queste informazioni (o una buona parte di esse) sono reperibili tramite strumenti di analisi dei dati statistici presenti sul sito (Google Analytics per esempio). Una volta individuati i profili tipo, sarà più semplice organizzare i contenuti dei nostri articoli e gli orari di pubblicazione. Studiare le mosse dei concorrenti può aiutarci a capire in quale direzione muoverci.

 

 

Creare il Blog

Il processo di creazione del blog può essere diviso in due fasi:

Fase 1: Scelta di un hosting provider

Una soluzione che inizialmente molti adottano è quella di rivolgersi a siti terzi che offrono la possibilità di pubblicare un blog gratuitamente (tipo blogger.com).  Questo può essere un errore:

  1. Il dominio non sarà il tuo ma quello del sito ospitante.  Quello che otterrai sarà un poco professionale sottodominio (i.e. iltuodominio.blogger.com).
  2. Non avrai controllo del tuo blog in quanto il blog non sarà tuo ma apparterrà al sito terzo.  Questo può comportare, nel caso in cui non si seguano le loro regole, l’eliminazione dell’intero blog dall’oggi al domani. Il tuo lavoro di mesi può svanire in pochi attimi.  Per non parlare, poi, del caso in cui il sito dovesse decidere di ritirarsi e di chiudere i battenti.

Acquistare una soluzione su un hosting provider significa avere il controllo completo del proprio blog.  Inoltre il blog sarebbe una estensione del tuo sito (i.e. http://www.iltuodominio.it/blog oppure http://blog.iltuodominio.it).  Nessuno potrà importi le sue regole o dirti quali articoli pubblicare. Inoltre non ci saranno noiose e poco professionali pubblicità imposte da siti terzi. I costi sono davvero contenuti e sono ampiamente giustificati dai benefici che si possono ottenere.

 

Fase2: Scegliere una piattaforma per blog

Codificare da zero il blog non è più necessario.  Con qualunque CMS è possibile creare un blog graficamente accattivante e funzionale.Se sei agli inizi consigliamo WordPress.  La facilità d’uso, i suoi innumerevoli plug-in ed una comunità di utenti vastissima ne fanno il punto di riferimento per la maggior parte dei blogger.

 

 

Ogni quanto pubblicare un post?

Una risposta precisa a questa domanda non c’è. Occorre trovare un giusto compromesso che consenta ai lettori ed agli spider di Google di leggere i tuoi articoli evitando, allo stesso tempo, un sovraccarico di informazioni che potrebbe rendere troppo dispendioso in termini di tempo seguire il tuo blog.
Conoscere i profili dei propri utenti sicuramente può darci qualche indicazione. Sapere quali sono le loro esigenze e magari fare dei test per capire cosa funziona e cosa no è la strada giusta da seguire. Consulta Google Analytics e studia i comportamenti dei visitatori del blog. Le risposte sono li.

 

 

Come promuoverlo

La promozione del proprio blog e degli articoli pubblicati può essere effettuata in vari modi:

  • Social network (i.e. Facebook, Twitter, ecc.)
  • Newsletter
  • Creare un webinar

 

 

Cosa possiamo fare per voi

Hostingperte offre pacchetti hosting CMS di hostingperte con piena compatibilità con le ultime versioni del tuo cms preferito già pre installato, senza dover procedere a procedure di installazione e senza dover usare software FTP.

Pacchetto CMS WordPress Hostingperte

L'articolo Blog. Perché è conveniente averne uno sembra essere il primo su Blog Hosting Per Te.


Leggi dell'altro »







Hosting Per Te
© 2015 - ARMADA
Partita IVA 00873530943
REA IS-38469
Tel +39 06452216038
Fax +39 0689280222
Il tuo IP: 54.81.195.140
Hosting Per Te Facebook   Hosting Per Te Twitter   Hosting Per Te Blog
ARMADA
Chiedi ad un nostro Operatore