HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?
+39 06452216038
LIVE SUPPORT
Parla con un operatore

Hosting Per Te - HelpDesk

LIVE SUPPORT
Parla con un operatore
 
 Categorie Notizie
(13)Domini (3)dominio (28)Blog (61)Sicurezza (31)Wordpress (1)Cross-Site (1)vulnerabilità (7)wordpress (1)zero day (8)sicurezza (1)sitelock (16)News (1)google (1)indicizzazione (1)mobilegeddon (8)seo (18)Hosting (4)hosting (1)multi (1)reseller (1)rivenditore (1)provider (18)Email (28)Server (3)email (2)imap (1)imapsync (2)migrazione (1)posta (1)affiliazione (2)guadagnare (65)Ecommerce (3)e-commerce (1)ecommerce (3)VPN (1)wi-fi (1)backup (2)server (29)marketing (1)ppc (1)search-engine-optimization (1)seo pay-per-click (1)domini (2)gTLD (1)IP (1)IP-condiviso (1)IP-dedicato (2)cloud (1)virtuale (3)vps (21)Blogging (3)blog (2)blogging (42)CMS (3)cms (1)sito di successo (1)campagne e-mail (1)criptare dati (1)ssl (1)plugin e-commerce (1)newsletter (1)rivenditori (1)server vps smtp (1)SMTP (1)design responsivo (1)responsive design (1)responsive web design (2)hacking (4)malware (1)phishing (1)server upgrade (2)prestashop (2)campagna e-mail (3)e-mail marketing (1)contenuti sito (1)struttura pagina web (1)call-to-action (1)promozione sito (1)ottimizzare sito (1)cookie law (1)psicologia web design (1)vendita siti (1)website flipping (1)titolo (1)alternativa google analytics (2)monitoraggio (1)keyword (1)programmazione (1)facebook marketing (1)colori (2)clienti (1)privacy whois (1)crimini informatici (1)Cyber crime (1)search console di google (1)supporto managed (1)hacker (1)copyright (1)referrer spam (1)Split testing A/B (1)freelance (2)magento (1)Linux (2)Windows (1)upgrade piani hosting (1)Google SpeedTest (1)landing page (1)seo friendly (1)struttura link (1)errori wordpress (2)psicologia dei prezzi (1)metodi di pagamento (1)effetti sonori (2)APP (1)webmaster (1)fatturazione elettronica (1)sito web (1)backup wordpress (1)fan facebook (1)Exchange ActiveSync (1)POP3 (1)firma e-mail (1)web agency (1)ergonomia (1)editor (3)adwords (1)quality score (1)errori ecommerce (16)startup e business (1)errori azienda (1)sql injection (1)monetizzare (1)regole successo (1)nameserver (2)mailing list (1)responsive email (2)pec (2)bootstrap (1)Bing (1)Bing Ads (1)Foundation (3)framework (1)statistiche mobile (1)adwords per mobile (1)about page (1)chi siamo (1)seo vs ppc (1)errori webmaster principianti (20)SEO (1)PDF e SEO (1)ottimizzare pdf (36)strumenti (1)relazionarsi con i clienti (1)FAQ (1)tld srl (1)traffico (1)keywords (1)parole chiave (1)trend estero (3)statistiche (1)K.I.S.S. (1)plugin sicurezza wordpress (2)certificato ssl (1)template (1)black hat (1)Creative Common Zero (1)blog ecommerce (1)Google Smart Goals (1)web design (1)facebook ads (1)SFTP (1)FTP (1).htaccess (1)statistiche e-commerce (1)url brevi (2)cloud computing (1)HDD (1)grafici (1)librerie js (2)antivirus (1)framework css (1)Google Panda (2)Internet of Things (2)ransomware (1)TeslaCrypt (2)tecnologia (1)telelavoro (1)mobile friendly (1)proxy (2)cryptolocker (1)Processore AMD (1)rapporto clusit 2016 (1)truffe online (1)plugin monitoraggio (2)bug linux (1)ranking tools (1)social network (1)deep web (1)tor (1)plugin sottoscrizioni (1)link building (3)plugin wordpress (1)design (1)siti di successo (1)ottimizzare immagini (2)widget (1)sito monopagina (1)VPS Economici (1)trend del marketing (1)realtà aumentata (1)ip dinamico (1)progettazione sito (1)Redirect 301 e 302 (1)notifiche push (1)velocità sito (1)ottimizzazione contenuti (1)guadagnare con un blog (1)costi e-commerce (1)social media (1)frode amichevole (1)e-commerce wordpress (3)drupal (2)joomla (1)travel blog (1)php (1)chargeback (1)e-mail (1)plug-in video wordpress (1)sito sportivo (1)plug-in seo (1)drupal vs magento (1)portfolio (1)plug-in portfolio (1)sottodomini di terzo livello (1)sicurezza e-commerce (1)pubblicità su facebook (1)visualizza numero utenti (1)affiliate marketing (1)cartella nascosta android (1)creare app (2)Infiniband (1)Intel LGA 3647 (1)furto di dati sensibili (1)marketing diretto (1)record DNS (2)ddos (1)Mobile shopping (1)Malware su Skype (1)virus (1)youtube (1)seo immagini (1)web marketing (1)vendita online (1)food blogger (1)Plesk Onyx (1)Bug Fedora ed Ubuntu (1)Micro SSD (1)IoT (1)Chip Kaby Lake (1)primo e-commerce (1)blog di fitness (2)plug-in WordPress (1)SPF e DKIM (1)Cyber sicurezza (1)file robots.txt (1)AMD Naples (1)Vulnerabilità REST API WordPress (1)trasferimento da Blogger a WordPress (1)plug-in WordPress per musicisti (1)Crittazione (2)CPU (1)Legge antibufale (1)Strumenti di marketing (1)CPU AMD (1)nda (1)Let's Encrypt (1)Hosting Linux o Windows (1)progress bar (1)blog di cucina (1)PrestaShop oppure WooCommerce (1)carte di credito (1)librerie javascript (1)DDR5 (1)plugin monetizzazione (1)Wireless (2)drag and drop (1)web server (1)Curricula digitali (1)name server (1)Autenticazione a due fattori (1)Trend Tech (1)business online (1)Keylogger (1)infopreneur (1)E-book (1)WanaKiwi (1)file LNK (1)hub (1)router (1)switch
Feed RSS
Notizie
apr
10

monetizzare blogLa capacità di un blog di generare reddito prescinde dall’oggetto, dal numero di followers o dal motivo per cui è stato creato.  Anche un semplice blog creato e strutturato per dare spazio ad una propria passione può diventare una fonte di profitto.

Per monetizzare il proprio blog occorrono una serie di strumenti.  Nel seguente articolo analizzeremo alcuni dei migliori plug-in WordPress in grado di svolgere tale compito.

 

 

 

OptiMonster 

Optimonster

Optimonster è uno dei software più conosciuti.  Il suo scopo è quello di spronare i visitatori che stanno per abbandonare il blog ad effettuare una sottoscrizione o a diventare clienti.  Tramite questo tool è possibile incrementare la propria mailing list ed aumentare il numero di visitatori.

Template e builder drag and drop consentono la creazione di popup, form optin e floating bar con elevate capacità di conversione.  Lo strumento analizza il comportamento del visitatore ed agisce di conseguenza proponendo il messaggio giusto nel momento più opportuno.

 

 

 

Insert Post Ads  

Insert Post Ads

Insert Post Ads  è un plug-in il cui scopo è quello di inserire messaggi pubblicitari all’interno degli articoli pubblicati anziché nei punti periferici della pagina.  I messaggi pubblicitari inseriti nell’articolo hanno una maggiore probabilità di essere cliccati e di generare reddito.

Il plug-in inserisce automaticamente i messaggi nel corpo del post facendo risparmiare tempo all’autore dell’articolo.  L’amministratore ha il pieno controllo del software e può decidere come e quando inserire i messaggi pubblicitari.

 

 

 

ThirstyAffiliates

ThirstyAffiliates

Uno dei modi più veloci per monetizzare il proprio blog è quello di utilizzare le affiliazioni.

ThirstyAffiliates  consente l’importazione di link di affiliazione da Amazon ed altri importanti market place.  Il plug-in inserisce i link all’interno degli articoli pubblicati evitando che il cliente veda l’url che rimanda al sito terzo. 

A differenza di altri plug-in simili, ThirstyAffiliates   dispone dell’opzione di apertura della pagina in una nuova scheda e consente l’inserimento dei link all’interno di immagini.

 

 

 

Mobile Ad for WordPress  

Mobile Ad for WordPress

Il plug-in  Mobile Ad for WordPress intercetta in maniera ottimale il trend legato ai dispositivi mobili.  Il software propone messaggi pubblicitari creati appositamente per smartphone e tablet.  I messaggi proposti dal plug-in vengono caricati più velocemente e migliorano le performance del sito.

L’utente ha la possibilità di personalizzare i messaggi e di decidere quando il messaggio deve comparire.  Il plug-in consente, inoltre, di far comparire il messaggio solo quando il visitatore è in procinto di abbandonare il sito;  tale accortezza evita di distrarre l’utente durante la lettura del post.

L'articolo Come monetizzare il proprio blog  sembra essere il primo su Blog Hosting Per Te.


Leggi dell'altro »



mar
14

blog di cucinaIn qualità di food blogger molto probabilmente sei alla costante ricerca di modi per interessare e coinvolgere i tuoi lettori.  Il primo step consiste nel realizzare un blog o un sito web esteticamente accattivante che sia, soprattutto, ben strutturato.  Creare un blog male organizzato e di difficile consultazione comporta risvolti negativi sia in termini di soddisfazione dei lettori che nel ranking dei motori di ricerca.

In questo articolo analizzeremo alcuni pratici consigli in grado di migliorare la fruibilità e l’efficacia del tuo blog.

 

 

 

Immagini di qualità

Quante volte hai sentito la frase: “Una immagine vale più di mille parole” ? Le immagini hanno la forza di raggiungere in maniera forte la nostra mente e di rendere efficace ed immediato il messaggio che si intende convogliare.  La foto di un piatto appetitoso vale più di qualunque descrizione testuale.

Ovviamente per un food blog non è sufficiente mostrare solo il piatto finito, ma occorre mostrare le varie fasi della preparazione della pietanza.  Il percorso legato alla preparazione del piatto non deve essere eccessivamente dettagliato e deve comunicare solo ciò che è necessario.  Non esagerare con le immagini;  avrebbero l’effetto di annoiare il lettore e di allontanarlo.

 

 

 

Sito mobile friendly

Se il tuo blog ancora non è idoneo ad essere visualizzato sui dispositivi mobili allora stai sicuramente rinunciando ad un elevato numero di lettori.  Molto probabilmente il tuo sito è stato già penalizzato dagli algoritmi dei motori di ricerca ed ha perso importanti posizione nei ranking.

Molti provetti chef seguono le indicazioni fornite sui vari blog culinari direttamente dalla propria cucina tramite un pratico dispositivo mobile e non tramite un computer fisso.

 

 

 

Una attenzione particolare alla pagina “chi siamo”

La sezione “chi siamo” del tuo sito deve essere in grado di distinguerti dai tuoi concorrenti e dai milioni di food blogger attivi sulla rete.  Casa ti rende unico? Parchè la cucina ti appassiona?  Perché hai deciso di condividere le tue ricette con i lettori?

Instaurare un rapporto con i propri lettori è di fondamentale importanza.

 

 

 

Identifica un settore ben preciso

Focalizza la tua attenzione su un target specifico.  Nessuno è interessato a frequentare un blog che cerca di risultare interessante per tutte le categorie di appassionati di cucina.

Ti piace la cucina vegana?  Sei un amante di pietanze rispettose degli animali?  Preferisci i  cibi caratterizzati da semplicità e da pochi ingredienti?  Focalizza la tua attenzione su pietanze con queste caratteristiche e scrivi articoli che interessino lettori con la tua stessa sensibilità e passione.

 

 

 

 

Pinterest

Pinterest deve essere una fonte importante del tuo traffico sul blog.  Le tue ricette vanno ottimizzate per essere presentate sul social di condivisione di immagini.  Inserire il tuo profilo Pinterest sul tuo blog non è sicuramente una cattiva idea.

 

 

 

Ricette di facile consultazione e preparazione

La fiducia è tutto.  Per rendere costante l’aumento di lettori è importante proporre ricette facili da mettere in pratica e, ovviamente, saporite.  Le ricette proposte sul blog devono essere facilmente stampabili.

Utilizza un font leggibile e crea articoli e pagine incentrate sulle ricette con ampi spazi bianchi.

 

 

 

Interazione con i lettori

Cosa succede quando un lettore ha dei dubbi sulla preparazione di una pietanza? A chi possono rivolgersi se non sanno a che temperatura impostare il forno?

Consenti ai visitatori di commentare i tuoi articoli e crea un canale di comunicazione diretto con i tuoi lettori. 

 

L'articolo La ricetta perfetta per un blog di cucina sembra essere il primo su Blog Hosting Per Te.


Leggi dell'altro »



gen
17

fitness blogSe hai deciso di leggere questo post probabilmente sei un appassionato/a di fitness e stai pensando di proporre idee, considerazioni e suggerimenti su un blog tutto tuo.

L’inizio dell’anno è il momento migliore per dare inizio ad un progetto di questo tipo.  E’ infatti ora che tra buoni propositi per l’anno iniziato e gli eccessi del periodo natalizio la maggior parte delle persone inizia un percorso al ritorno ad una forma fisica migliore.

 

 

 

Studia la tua nicchia

Qualunque sia il tuo impegno nel progettare e nel curare i contenuti del tuo blog, sappi che non tutti i cybernauti leggeranno o apprezzeranno i tuoi articoli.  La cosa migliore da fare è quella di focalizzare la tua attenzione su un gruppo specifico di persone accomunati da un interesse ben preciso.  Anche se questo può sembrare a prima vista troppo limitativo, è bene ricordare che internet da un’opportunità di successo anche ad argomenti molto di nicchia.

Inoltre, più piccolo è il settore oggetto del tuo blog e maggiori sono le probabilità che tu riesca a diventare una fonte autorevole sull’argomento.  Un’autorevolezza che tornerà utile nel momento in cui deciderai di inserire nuovi argomenti ed ampliare la tua area operativa.  Un esempio potrebbe essere un blog che gestisca problematiche e fornisca suggerimenti a donne che hanno appena avuto un bambino oppure un blog che fornisca stimoli a coloro che odiano la palestra. 

 

 

 

Scegli dominio e piattaforma

In fase di decisione sul nome da dare al tuo blog è opportuno considerare nomi che contengano il tuo brand.  Evita, inoltre, nomi legati alla moda del momento; diventerebbero presto obsoleti.

C’è chi decide di inserire il proprio nome e chi invece utilizza parole chiave ricollegabili al settore o alla nicchia di appartenenza.

Una volta deciso il nome occorre identificare la piattaforma da utilizzare. Le opzioni sono tante e c’è solo l’imbarazzo della scelta, ma quella più conosciuta ed utilizzata è WordPress

 

 

 

Pianifica il lancio

Anche se quello del lancio del proprio blog è una fase importante, cerca di non lasciarti prendere troppo dai dettagli.  Alla fine quello che conta davvero e tirare il grilletto e renderlo pubblico.

Pianifica il lancio in una data più o meno precisa.  Ciò ti darà la possibilità di concentrarti sui contenuti del blog e sui dettagli stilistici e funzionali.

Non cercare, inoltre, di renderlo perfetto fin dall’inizio.  Spesso ad avere maggior successo sono i siti che, anche se stilisticamente migliorabili, contengono informazioni, contenuti e funzionalità in grado di decretarne subito il successo.

 

 

 

Rendi eclatante il lancio

Il lancio del blog è l’opportunità che hai per dire al mondo che esisti.   Il lancio avviene solo una volta, è quindi opportuno che sia il più efficace possibile.  Il modo migliore per divulgare il tuo blog consiste nell’appoggiarsi a blog che hanno già intercettato il target di riferimento.  Contattali e chiedigli di condividere i tuoi articoli.  La condivisione di un articolo ben preciso è un’opportunità che giova entrambi le parti (i.e. blog) e che convoglierà sul tuo sito una parte di nuovi lettori e potenziali futuri followers.

 

 

 

Focalizza l’attenzione su contenuti specifici ed efficaci

fitness sui social

 Un aspetto importante di un blog (e di qualunque sito online) è il traffico.  Un modo per interessare i lettori da molti utilizzato consiste nel creare video informativi e tutorial su argomenti ben precisi.

Una volta creati i video ed i tutorial condividili su Instagram, Facebook e Pinterest.

Identifica le aree nelle quali sei più competente e punta su quelle.  Crea contenuti interessanti in linea con l’oggetto della tua attività.  I risultati arriveranno.

L'articolo Come avviare un blog di fitness sembra essere il primo su Blog Hosting Per Te.


Leggi dell'altro »







Hosting Per Te
© 2015 - ARMADA
Partita IVA 00873530943
REA IS-38469
Tel +39 06452216038
Fax +39 0689280222
Il tuo IP: 54.166.141.69
Hosting Per Te Facebook   Hosting Per Te Twitter   Hosting Per Te Blog
ARMADA
Chiedi ad un nostro Operatore