HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?
+39 06452216038
LIVE SUPPORT
Parla con un operatore

Hosting Per Te - HelpDesk

LIVE SUPPORT
Parla con un operatore
 
 Categorie Notizie
(13)Domini (3)dominio (28)Blog (61)Sicurezza (31)Wordpress (1)Cross-Site (1)vulnerabilità (7)wordpress (1)zero day (8)sicurezza (1)sitelock (16)News (1)google (1)indicizzazione (1)mobilegeddon (8)seo (18)Hosting (4)hosting (1)multi (1)reseller (1)rivenditore (1)provider (18)Email (28)Server (3)email (2)imap (1)imapsync (2)migrazione (1)posta (1)affiliazione (2)guadagnare (65)Ecommerce (3)e-commerce (1)ecommerce (3)VPN (1)wi-fi (1)backup (2)server (29)marketing (1)ppc (1)search-engine-optimization (1)seo pay-per-click (1)domini (2)gTLD (1)IP (1)IP-condiviso (1)IP-dedicato (2)cloud (1)virtuale (3)vps (21)Blogging (3)blog (2)blogging (42)CMS (3)cms (1)sito di successo (1)campagne e-mail (1)criptare dati (1)ssl (1)plugin e-commerce (1)newsletter (1)rivenditori (1)server vps smtp (1)SMTP (1)design responsivo (1)responsive design (1)responsive web design (2)hacking (4)malware (1)phishing (1)server upgrade (2)prestashop (2)campagna e-mail (3)e-mail marketing (1)contenuti sito (1)struttura pagina web (1)call-to-action (1)promozione sito (1)ottimizzare sito (1)cookie law (1)psicologia web design (1)vendita siti (1)website flipping (1)titolo (1)alternativa google analytics (2)monitoraggio (1)keyword (1)programmazione (1)facebook marketing (1)colori (2)clienti (1)privacy whois (1)crimini informatici (1)Cyber crime (1)search console di google (1)supporto managed (1)hacker (1)copyright (1)referrer spam (1)Split testing A/B (1)freelance (2)magento (1)Linux (2)Windows (1)upgrade piani hosting (1)Google SpeedTest (1)landing page (1)seo friendly (1)struttura link (1)errori wordpress (2)psicologia dei prezzi (1)metodi di pagamento (1)effetti sonori (2)APP (1)webmaster (1)fatturazione elettronica (1)sito web (1)backup wordpress (1)fan facebook (1)Exchange ActiveSync (1)POP3 (1)firma e-mail (1)web agency (1)ergonomia (1)editor (3)adwords (1)quality score (1)errori ecommerce (16)startup e business (1)errori azienda (1)sql injection (1)monetizzare (1)regole successo (1)nameserver (2)mailing list (1)responsive email (2)pec (2)bootstrap (1)Bing (1)Bing Ads (1)Foundation (3)framework (1)statistiche mobile (1)adwords per mobile (1)about page (1)chi siamo (1)seo vs ppc (1)errori webmaster principianti (20)SEO (1)PDF e SEO (1)ottimizzare pdf (36)strumenti (1)relazionarsi con i clienti (1)FAQ (1)tld srl (1)traffico (1)keywords (1)parole chiave (1)trend estero (3)statistiche (1)K.I.S.S. (1)plugin sicurezza wordpress (2)certificato ssl (1)template (1)black hat (1)Creative Common Zero (1)blog ecommerce (1)Google Smart Goals (1)web design (1)facebook ads (1)SFTP (1)FTP (1).htaccess (1)statistiche e-commerce (1)url brevi (2)cloud computing (1)HDD (1)grafici (1)librerie js (2)antivirus (1)framework css (1)Google Panda (2)Internet of Things (2)ransomware (1)TeslaCrypt (2)tecnologia (1)telelavoro (1)mobile friendly (1)proxy (2)cryptolocker (1)Processore AMD (1)rapporto clusit 2016 (1)truffe online (1)plugin monitoraggio (2)bug linux (1)ranking tools (1)social network (1)deep web (1)tor (1)plugin sottoscrizioni (1)link building (3)plugin wordpress (1)design (1)siti di successo (1)ottimizzare immagini (2)widget (1)sito monopagina (1)VPS Economici (1)trend del marketing (1)realtà aumentata (1)ip dinamico (1)progettazione sito (1)Redirect 301 e 302 (1)notifiche push (1)velocità sito (1)ottimizzazione contenuti (1)guadagnare con un blog (1)costi e-commerce (1)social media (1)frode amichevole (1)e-commerce wordpress (3)drupal (2)joomla (1)travel blog (1)php (1)chargeback (1)e-mail (1)plug-in video wordpress (1)sito sportivo (1)plug-in seo (1)drupal vs magento (1)portfolio (1)plug-in portfolio (1)sottodomini di terzo livello (1)sicurezza e-commerce (1)pubblicità su facebook (1)visualizza numero utenti (1)affiliate marketing (1)cartella nascosta android (1)creare app (2)Infiniband (1)Intel LGA 3647 (1)furto di dati sensibili (1)marketing diretto (1)record DNS (2)ddos (1)Mobile shopping (1)Malware su Skype (1)virus (1)youtube (1)seo immagini (1)web marketing (1)vendita online (1)food blogger (1)Plesk Onyx (1)Bug Fedora ed Ubuntu (1)Micro SSD (1)IoT (1)Chip Kaby Lake (1)primo e-commerce (1)blog di fitness (2)plug-in WordPress (1)SPF e DKIM (1)Cyber sicurezza (1)file robots.txt (1)AMD Naples (1)Vulnerabilità REST API WordPress (1)trasferimento da Blogger a WordPress (1)plug-in WordPress per musicisti (1)Crittazione (2)CPU (1)Legge antibufale (1)Strumenti di marketing (1)CPU AMD (1)nda (1)Let's Encrypt (1)Hosting Linux o Windows (1)progress bar (1)blog di cucina (1)PrestaShop oppure WooCommerce (1)carte di credito (1)librerie javascript (1)DDR5 (1)plugin monetizzazione (1)Wireless (2)drag and drop (1)web server (1)Curricula digitali (1)name server (1)Autenticazione a due fattori (1)Trend Tech (1)business online (1)Keylogger (1)infopreneur (1)E-book (1)WanaKiwi (1)file LNK (1)hub (1)router (1)switch
Feed RSS
Notizie
nov
29

vendere-onlineSogni da tempo di metterti in proprio e di avviare un’attività tutta tua, ma non ti senti ancora pronto a lasciare il tuo lavoro attuale e dedicarti a tempo pieno ad una scommessa lavorativa interamente basata sulle tue capacità e risorse.  Esiste il modo, però, di avviare un progetto di impresa senza necessariamente abbandonare l’attuale lavoro.  Avviare un negozio virtuale non necessita dello stesso livello di investimento, in termini economici e di tempo, di una attività imprenditoriale full-time.

Puoi iniziare in piccolo, testare la tua idea senza dover effettuare grossi investimenti e senza dover rinunciare alla sicurezza economica che il tuo lavoro attuale ti consente di avere, e prenderti il tempo per capire se la tua idea può diventare la tua fonte principale di reddito.

In questo articolo analizzeremo gli step più importanti da seguire per avviare un discorso di vendita online; step che ti permetteranno di valutare il livello di investimento e le risorse necessarie.

 

 

 

 1 – Scegli il prodotto

Molto probabilmente hai già un’idea di quale sarà il prodotto da proporre tramite il tuo sito online.  Sia esso un prodotto da te creato o un articolo acquistato all’ingrosso e rivendibile con un profitto congruo. 

Molto importante, in questa fase, è effettuare ricerche di mercato ad ampio raggio.  Capire quale sia il livello di concorrenza, i prezzi proposti dai tuoi competitor, l’appetibilità del prodotto ed il livello di interesse attuale o potenziale per l’articolo che si intende proporre.
Se la ricerca dovesse mostrare un’alta percentuale di rischio allora sarebbe opportuno valutare altre opzioni merceologiche.

 

 

 

2 – Decidi il prezzo

Questa è una fase cruciale ed alquanto difficile.  Impostare un prezzo troppo basso può comportare una perdita di denaro o anche un semplice pareggio di bilancio.  Un prezzo troppo alto, invece, ti porrebbe fuori dal mercato e avrebbe lo stesso risultato negativo.

Per capire quale deve essere il prezzo di vendita occorre individuare tutti i costi (i.e. costo del materiale, hosting, tasse,  commissioni PayPal, pubblicità, ecc).  dopodiché occorre aggiungere un profitto che contempli le ore di lavoro riversate sull’attività e un utile che giustifichi l’impegno proferito.

A questo punto è necessario capire dove si colloca il prezzo evinto nel mercato di riferimento;  quale sono i prezzi proposti dai tuoi concorrenti?  Ciò ti permetterà di aggiustare il prezzo verso l’alto o il basso in funzione dei livelli di prezzo presenti sul mercato.

 

 

 

3 – Identifica le spese di spedizione

L’impulso iniziale può essere quello di scaricare sul cliente finale tutti i costi di spedizione, e questa è affettivamente la scelta di molti e-commerce.  Occorre però fare attenzione, le statistiche dimostrano che i costi di spedizione hanno un notevole effetto negativo sulla decisione finale dei clienti.  Il 44% di coloro che arrivano nella fase finale di acquisto decidono di abbandonare il carrello se i costi di spedizione sono eccessivi.

In alcuni casi è opportuno valutare la possibilità di inserire questi costi nel prezzo finale del prodotto;  tale politica, in genere, consente di aumentare le vendite.  Un’altra opzione consiste nel proporre una spesa di spedizione fissa da comunicare prima che il cliente raggiunga la fase di check out.
Ed ancora, una politica risultata valida consiste nell’offrire il trasporto gratuito se si effettua una spesa superiore ad una certa cifra.  Ciò spinge il cliente a valutare livelli di spesa maggiori per usufruire di questa offerta.

 

 

 

4 – Scegli la piattaforma e-commerce

Su quale piattaforma proporre i propri prodotti/servizi? A meno che tu non decida di affidarti ad un market place come Amazon o e-bay, avrai bisogno di identificare un hosting provider e creare un sito web tutto tuo.  HostingPerTe offre diverse soluzioni hosting e la possibilità di creare un sito da zero con sitebuilder.  Nel caso, inoltre, in cui tu decida di utilizzare un CMS, HostingPerTe offre pacchetti preconfigurati pronti all’uso.

 

 

 

5 – Decidi un nome ed un brand

Nella fase di scelta del nome da attribuire alla propria attività ti sembrerà che tutti i nomi siano stati già presi da qualcun altro.  Anche se il nome del tuo business è importante, cerca di non sprecare energie eccessive nella fase di scelta.  Identifica parole o frasi attinenti all’oggetto della tua attività ed al prodotto/servizio offerto e stai lontano da quei nomi protetti da copyright.
in questa fase non è sbagliato valutare l’ipotesi di avvalersi della collaborazione di un professionista del marketing che ti aiuti, tra le altre cose, a selezionare un nome ed a progettare un logo.

 

 

 

6 – Crea un account rivenditore

Se intendi vendere online devi essere in grado di accettare i pagamenti.   Oltre ai pagamenti in contrassegno ed a mezzo bonifico bancario è opportuno fornire ai clienti la possibilità di pagare tramite carta di credito.  Crea un account con una delle tante piattaforme disponibili (vedi PayPal per esempio) ed implementa il sistema nel tuo e-commerce.

 

 

 

7 – Ottieni un certificato SSL

Se i tuoi clienti dovranno fornire informazioni sensibili è opportuno garantire un livello di sicurezza adeguato.  Un certificato di sicurezza SSL svolge una funzione di crittazione dei dati e garantisce la sicurezza degli stessi.

 

 

 

8 – Inizia a vendere

Una volta impostato il tuo sito web arriva il momento di renderlo pubblico e di proporre i tuoi articoli.  Ovviamente la semplice pubblicazione non è sufficiente a rendere proficuo il sito, occorre iniziare un complesso lavoro di marketing e di ottimizzazione (i.e. SEO).  Contemporaneamente, in attesa che le strategie di marketing inizino a dare i loro frutti, si può pubblicizzare il proprio sito parlandone con amici e parenti seguendo le strategie classiche dettate dalla vecchia scuola.

 

La strada da seguire sarà lunga e tortuosa.  Non mancheranno i momenti di sconforto, ma se si crede fortemente nel progetto e se verranno effettuate analisi dettagliate e realistiche della propria attività imprenditoriale, le probabilità di successo aumenteranno sensibilmente.

L'articolo Come avviare un’attività di vendita online in 8 semplici passi sembra essere il primo su Blog Hosting Per Te.


Leggi dell'altro »







Hosting Per Te
© 2015 - ARMADA
Partita IVA 00873530943
REA IS-38469
Tel +39 06452216038
Fax +39 0689280222
Il tuo IP: 54.81.195.140
Hosting Per Te Facebook   Hosting Per Te Twitter   Hosting Per Te Blog
ARMADA
Chiedi ad un nostro Operatore