HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?
+39 06452216038
LIVE SUPPORT
Parla con un operatore

Hosting Per Te - HelpDesk

LIVE SUPPORT
Parla con un operatore
 
 Categorie Notizie
(13)Domini (3)dominio (18)Blog (48)Sicurezza (27)Wordpress (1)Cross-Site (1)vulnerabilità (7)wordpress (1)zero day (8)sicurezza (1)sitelock (11)News (1)google (1)indicizzazione (1)mobilegeddon (7)seo (15)Hosting (4)hosting (1)multi (1)reseller (1)rivenditore (1)provider (17)Email (22)Server (3)email (2)imap (1)imapsync (2)migrazione (1)posta (1)affiliazione (2)guadagnare (62)Ecommerce (3)e-commerce (1)ecommerce (3)VPN (1)wi-fi (1)backup (2)server (27)marketing (1)ppc (1)search-engine-optimization (1)seo pay-per-click (1)domini (2)gTLD (1)IP (1)IP-condiviso (1)IP-dedicato (2)cloud (1)virtuale (2)vps (19)Blogging (3)blog (2)blogging (35)CMS (3)cms (1)sito di successo (1)campagne e-mail (1)criptare dati (1)ssl (1)plugin e-commerce (1)newsletter (1)rivenditori (1)server vps smtp (1)SMTP (1)design responsivo (1)responsive design (1)responsive web design (2)hacking (2)malware (1)phishing (1)server upgrade (2)prestashop (2)campagna e-mail (3)e-mail marketing (1)contenuti sito (1)struttura pagina web (1)call-to-action (1)promozione sito (1)ottimizzare sito (1)cookie law (1)psicologia web design (1)vendita siti (1)website flipping (1)titolo (1)alternativa google analytics (2)monitoraggio (1)keyword (1)programmazione (1)facebook marketing (1)colori (2)clienti (1)privacy whois (1)crimini informatici (1)Cyber crime (1)search console di google (1)supporto managed (1)hacker (1)copyright (1)referrer spam (1)Split testing A/B (1)freelance (2)magento (1)Linux (2)Windows (1)upgrade piani hosting (1)Google SpeedTest (1)landing page (1)seo friendly (1)struttura link (1)errori wordpress (1)psicologia dei prezzi (1)metodi di pagamento (1)effetti sonori (1)APP (1)webmaster (1)fatturazione elettronica (1)sito web (1)backup wordpress (1)fan facebook (1)Exchange ActiveSync (1)POP3 (1)firma e-mail (1)web agency (1)ergonomia (1)editor (3)adwords (1)quality score (1)errori ecommerce (12)startup e business (1)errori azienda (1)sql injection (1)monetizzare (1)regole successo (1)nameserver (1)mailing list (1)responsive email (2)pec (2)bootstrap (1)Bing (1)Bing Ads (1)Foundation (2)framework (1)statistiche mobile (1)adwords per mobile (1)about page (1)chi siamo (1)seo vs ppc (1)errori webmaster principianti (18)SEO (1)PDF e SEO (1)ottimizzare pdf (29)strumenti (1)relazionarsi con i clienti (1)FAQ (1)tld srl (1)traffico (1)keywords (1)parole chiave (1)trend estero (3)statistiche (1)K.I.S.S. (1)plugin sicurezza wordpress (1)certificato ssl (1)template (1)black hat (1)Creative Common Zero (1)blog ecommerce (1)Google Smart Goals (1)web design (1)facebook ads (1)SFTP (1)FTP (1).htaccess (1)statistiche e-commerce (1)url brevi (2)cloud computing (1)HDD (1)grafici (1)librerie js (1)antivirus (1)framework css (1)Google Panda (2)Internet of Things (2)ransomware (1)TeslaCrypt (2)tecnologia (1)telelavoro (1)mobile friendly (1)proxy (2)cryptolocker (1)Processore AMD (1)rapporto clusit 2016 (1)truffe online (1)plugin monitoraggio (2)bug linux (1)ranking tools (1)social network (1)deep web (1)tor (1)plugin sottoscrizioni (1)link building (3)plugin wordpress (1)design (1)siti di successo (1)ottimizzare immagini (2)widget (1)sito monopagina (1)VPS Economici (1)trend del marketing (1)realtà aumentata (1)ip dinamico (1)progettazione sito (1)Redirect 301 e 302 (1)notifiche push (1)velocità sito (1)ottimizzazione contenuti (1)guadagnare con un blog (1)costi e-commerce (1)social media (1)frode amichevole (1)e-commerce wordpress (2)drupal (1)joomla (1)travel blog (1)php (1)chargeback (1)e-mail (1)plug-in video wordpress (1)sito sportivo (1)plug-in seo (1)drupal vs magento (1)portfolio (1)plug-in portfolio (1)sottodomini di terzo livello (1)sicurezza e-commerce (1)pubblicità su facebook (1)visualizza numero utenti (1)affiliate marketing (1)cartella nascosta android (1)creare app (2)Infiniband (1)Intel LGA 3647 (1)furto di dati sensibili (1)marketing diretto (1)record DNS (1)ddos (1)Mobile shopping (1)Malware su Skype (1)virus (1)youtube (1)seo immagini (1)web marketing (1)vendita online (1)food blogger (1)Plesk Onyx (1)Bug Fedora ed Ubuntu (1)Micro SSD (1)IoT (1)Chip Kaby Lake (1)primo e-commerce (1)blog di fitness (1)plug-in WordPress (1)SPF e DKIM
Siamo spiacenti, non hai il permesso di eseguire questa azione.
Feed RSS
Ultimi Aggiornamenti
gen
23

spf e dkimA tutti è capitato di inviare una mail ed accorgersi, magari a distanza di qualche giorno, che la missiva è finita erroneamente nella cartella spam del destinatario.  Un problema, questo, che interessa anche chi invia regolarmente newsletter ai propri clienti e che non può permettersi di vedere il proprio lavoro cestinato per una errata configurazione del proprio server.  Ed infatti la soluzione, o parte di essa, sta proprio in questo ovvero nella corretta configurazione del proprio dominio tramite l’introduzione di due record denominati SPF e DKIM.  Vediamo insieme cosa sono ed in che modo garantiscono una corretta comunicazione con i nostri interlocutori esterni destinatari delle nostre mail.

 

 

Cos’è uno SPF?

L’SPF (i.e. Sender Policy Framework) è un parametro dei DNS in grado di identificare I server di posta autorizzati ad inviare e-mail collegate al nostro dominio.  Una tecnica ormai consolidata utilizzata dagli spammer consiste, infatti, nell’inviare e-mail fasulle che riportano nomi a dominio uguali a quelli reali riuscendo, in molti casi, ad ingannare il destinatario ed a porre in atto azioni fraudolente (i.e. phishing o upload di malware).  E’ quindi importante configurare correttamente i propri DNS e consentire ai provider di posta che implementano strategie di autenticazione tramite SPF delle mail in ingresso, la verifica dell’autenticità delle nostre mail.

SPF-sintesi

In sintesi:

  • Il server ricevente analizza il messaggio e l’indirizzo del mittente.
  • Il server effettua una query DNS TXT e verifica l’SPF.
  • I dati associati all’SPF vengono utilizzati per verificare il server dell’mittente.
  • In caso di risposta negativa viene inviato un messaggio di diniego al server del mittente.

 

 

 

Cos’è un DKIM?

DKIM (i.e. DomainKeys Identified Mail) va considerato come un metodo di verifica dell’integrità e dell’autenticità del contenuto della mail.  In altre parole il DKIM è un sistema di firma digitale che utilizza chiavi pubbliche e private a garanzia dell’autenticità del messaggio.  Con questa tecnica i destinatari possono controllare la corrispondenza della firma con il nome a dominio del mittente autorizzato e assicurarsi che non sia stata intercettata e modificata da spammer.

dkim-sintesi

In sintesi:

  • Il messaggio in uscita viene controllato dall’ultimo server dell’infrastruttura e viene appurato che l’header “From:” sia presente nel “signing table”.  In caso contrario il processo viene interrotto.
  • Viene aggiunto al messaggio, tramite una chiave privata, un nuovo Header chiamato “DKIM-SIgnature”.
  • Da questo momento in poi il contenuto del messaggio non potrà più essere modificato. In caso contrario il DKIM Header non corrisponderebbe più.
  • Una volta ricevuto il messaggio, il server effettua una query DNS TXT e verifica le chiavi utilizzate nella firma DKIM.
  • Il risultato ottenuto consente di verificare l’autenticità della mail e la sua integrità.

 

 

 

Come effettuare la configurazione dei DNS

Il processo di configurazione richiede un minimo di competenze tecniche.  Lo staff di HostingPerTe è a disposizione dei propri clienti per effettuare tali impostazioni e garantire a tutti le migliori condizioni per la spedizione di mail e newsletter.

L'articolo SPF e DKIM, cosa sono e perché utilizzarli sembra essere il primo su Blog Hosting Per Te.


Leggi dell'altro »



gen
20

migliori plugin generici wordpressUno dei punti di forza del noto CMS WordPress è la facilità di installazione dei plug-in.  Script preconfezionati e pronti all’uso in grado di migliorare in pochi attimi le funzionalità e lo stile del sito senza dover scrivere neanche una riga di codice.  Al momento WordPress conta più di 30 000 plug-in.

Il problema nasce nel momento in cui occorre individuare il plug-in che fa al caso nostro.  Per vostra fortuna abbiamo creato una lista dei cinque migliori plug-in in grado di migliorare le funzionalità di qualunque sito, qualunque sia il settore in cui esso opera.

 

 

 

Yoast SEO

yoast

Da molti riconosciuto come il miglior plug-in in ambito SEO, in grado di ottimizzare il sito/blog e di migliorarne la visibilità sui motori di ricerca.  Ecco alcune delle sue caratteristiche:

  • Modifica dei Titoli e delle Descrizioni:   Ogni ricerca su Google produce un risultato che mostra il titolo della pagina web ed una descrizione del suo contenuto.  Con l’editor di Yoast è possibile modificare queste due sezioni e controllare il modo in cui i risultati dei motori di ricerca appaiono.
  • Feedback visivo:  Yoast analizza in tempo reale i contenuti dei tuoi post da un punto di vista SEO e ti avvisa quando l’articolo è pronto per essere pubblicato.
  • Analisi delle parole chiave:  Il plug-in ti avverte se stai utilizzando in maniera eccessiva o non sufficiente le parole chiave di riferimento.

 

 

 

Google Fonts

google fonts plugin

Il set base di font disponibili in WordPress è piuttosto limitato.  Questo plug-in risolve magnificamente questa lacuna ed offre una selezione sconfinata (o quasi) di font da utilizzare per il proprio sito/blog.

Il plug-in consente, tra le altre cose, di assegnare un font Google ad un CSS specifico.

 

 

 

Akismet

plugin akismet

Capita spesso di leggere tra i commenti ad un articolo di un blog, messaggi di puro spam.  Commenti contenenti messaggi pubblicitari o, peggio, link a malware.

Akismet è in grado di filtrare tutti i messaggi e di isolare quelli non attinenti all’articolo ed assimilabili allo spam.

 

 

 

Google Analytics

plugin google analytics

Google Analytics è lo strumento di monitoraggio per antonomasia di un sito web.  Questo plug-in consente di renderlo immediatamente operativo è di fornire dati essenziali relativi al traffico, ai comportamento dei visitatori e molto altro.

 

 

 

W3 Total Cache

W3 Total Cache

La funzione di W3 Total Cache è quella di migliorare l’user experience dei visitatori del sito velocizzando il download time delle pagine web, migliorando la performance del server e fornendo l’integrazione dei CDN (Content Delivery network). 

L'articolo 5 plug-in per migliorare il tuo sito WordPress sembra essere il primo su Blog Hosting Per Te.


Leggi dell'altro »



gen
17

fitness blogSe hai deciso di leggere questo post probabilmente sei un appassionato/a di fitness e stai pensando di proporre idee, considerazioni e suggerimenti su un blog tutto tuo.

L’inizio dell’anno è il momento migliore per dare inizio ad un progetto di questo tipo.  E’ infatti ora che tra buoni propositi per l’anno iniziato e gli eccessi del periodo natalizio la maggior parte delle persone inizia un percorso al ritorno ad una forma fisica migliore.

 

 

 

Studia la tua nicchia

Qualunque sia il tuo impegno nel progettare e nel curare i contenuti del tuo blog, sappi che non tutti i cybernauti leggeranno o apprezzeranno i tuoi articoli.  La cosa migliore da fare è quella di focalizzare la tua attenzione su un gruppo specifico di persone accomunati da un interesse ben preciso.  Anche se questo può sembrare a prima vista troppo limitativo, è bene ricordare che internet da un’opportunità di successo anche ad argomenti molto di nicchia.

Inoltre, più piccolo è il settore oggetto del tuo blog e maggiori sono le probabilità che tu riesca a diventare una fonte autorevole sull’argomento.  Un’autorevolezza che tornerà utile nel momento in cui deciderai di inserire nuovi argomenti ed ampliare la tua area operativa.  Un esempio potrebbe essere un blog che gestisca problematiche e fornisca suggerimenti a donne che hanno appena avuto un bambino oppure un blog che fornisca stimoli a coloro che odiano la palestra. 

 

 

 

Scegli dominio e piattaforma

In fase di decisione sul nome da dare al tuo blog è opportuno considerare nomi che contengano il tuo brand.  Evita, inoltre, nomi legati alla moda del momento; diventerebbero presto obsoleti.

C’è chi decide di inserire il proprio nome e chi invece utilizza parole chiave ricollegabili al settore o alla nicchia di appartenenza.

Una volta deciso il nome occorre identificare la piattaforma da utilizzare. Le opzioni sono tante e c’è solo l’imbarazzo della scelta, ma quella più conosciuta ed utilizzata è WordPress

 

 

 

Pianifica il lancio

Anche se quello del lancio del proprio blog è una fase importante, cerca di non lasciarti prendere troppo dai dettagli.  Alla fine quello che conta davvero e tirare il grilletto e renderlo pubblico.

Pianifica il lancio in una data più o meno precisa.  Ciò ti darà la possibilità di concentrarti sui contenuti del blog e sui dettagli stilistici e funzionali.

Non cercare, inoltre, di renderlo perfetto fin dall’inizio.  Spesso ad avere maggior successo sono i siti che, anche se stilisticamente migliorabili, contengono informazioni, contenuti e funzionalità in grado di decretarne subito il successo.

 

 

 

Rendi eclatante il lancio

Il lancio del blog è l’opportunità che hai per dire al mondo che esisti.   Il lancio avviene solo una volta, è quindi opportuno che sia il più efficace possibile.  Il modo migliore per divulgare il tuo blog consiste nell’appoggiarsi a blog che hanno già intercettato il target di riferimento.  Contattali e chiedigli di condividere i tuoi articoli.  La condivisione di un articolo ben preciso è un’opportunità che giova entrambi le parti (i.e. blog) e che convoglierà sul tuo sito una parte di nuovi lettori e potenziali futuri followers.

 

 

 

Focalizza l’attenzione su contenuti specifici ed efficaci

fitness sui social

 Un aspetto importante di un blog (e di qualunque sito online) è il traffico.  Un modo per interessare i lettori da molti utilizzato consiste nel creare video informativi e tutorial su argomenti ben precisi.

Una volta creati i video ed i tutorial condividili su Instagram, Facebook e Pinterest.

Identifica le aree nelle quali sei più competente e punta su quelle.  Crea contenuti interessanti in linea con l’oggetto della tua attività.  I risultati arriveranno.

L'articolo Come avviare un blog di fitness sembra essere il primo su Blog Hosting Per Te.


Leggi dell'altro »







Hosting Per Te
© 2015 - ARMADA
Partita IVA 00873530943
REA IS-38469
Tel +39 06452216038
Fax +39 0689280222
Il tuo IP: 54.161.219.254
Hosting Per Te Facebook   Hosting Per Te Twitter   Hosting Per Te Blog
ARMADA
Chiedi ad un nostro Operatore